Festival di Sanremo del 1957

La settima edizione del Festival si tenne dal 7 al 9 febbraio nel Salone delle Feste del Casinò Municipale di Sanremo. Trasmesso dalla Tv Nazionale e dalla radio, fu presentato da Nunzio Filogamo, Marisa Allasio, Fiorella Mari e con Nicoletta Orsomanno.

Anche questo Festival fu segnato da diverse polemiche: prima tra tutti l'esclusione della canzone "La cosa più bella", cantata da Carla Boni e Tonina Torrielli, in quanto risultò già incisa da Cristina Jorio.

In più, a causa delle troppe gaffes fatte nelle prime due serate, Marisa Allasio fu costretta da Nunzio Filogamo a restare dietro le quinte durante la finale, per uscire solo al momento della premiazione.

Questa fu anche l'ultima edizione organizzata direttamente dalla RAI, che oramai si era impegnata nell'organizzazione di un'altra gara canora, abbinata alla Lotteria: Canzonissima.

Questo Festival fu vinto da "Corde della mia chitarra", cantata da Claudio Villa e Nunzio Gallo.

Al secondo posto "Usignolo", interpretata da Claudio Villa e Giorgio Consolini e al terzo posto "Scusami" con Gino Latilla e Tonina Torrielli.

Alla settima edizione partesipò anche la canzone "Casetta in Canadà".

Nel regolamento ritorna la doppia esibizione dei brani in gara. Inoltre, alle tre giornate canoniche se ne aggiunse una quarta in cui gareggiarono 10 canzoni scritte da compositori indipendenti, quindi svincolati da qualsiasi casa discografica.

Hai notato qualcosa che non va?
Che succede?
Loading...

Ricevuto! Grazie per la segnalazione.
Controlleremo il prima possibile.

Consenso sulla privacy

Caro utente ti rubo solo un minuto,

come ormai ben saprai Internet sta cambiando, si sta evolvendo. All'aumentare delle possibilità, aumentano le responsabilità.

In seguito all'approvazione del GDPR europeo, la gestione della privacy su Internet non è più la stessa.
Ed è giusto che sia così.
Come staff di FaDiesis siamo tenuti a dichiarare cosa facciamo dei tuoi cookie di navigazione.

Ebbene, noi li usiamo per i seguenti motivi:

Se vuoi sapere esattamente l'uso che Google farà dei tuoi dati puoi dare un'occhiata qui.

Ora, il monitoraggio della navigazione non trattiene nessun tuo dato personale (l'IP è appositamente registrato in forma anonima), quindi è proprio una forma anonima di statistica.
Per quanto riguarda l'area riservata, si tratta di una funzione indispensabile per il funzionamento del sito: evita la registrazione se non vuoi che usiamo i cookie per questo.
Per quanto rigarda invece gli annunci puoi scegliere di evitare gli annunci personalizzati. Ricorda: se disattivi la seguente opzione gli annunci vengono mostrati ugualmente, solo che saranno generici e non pertinenti ai tuoi interessi.

Vuoi ricevere annunci personalizzati?