Festival di Sanremo del 1984

La trentaquattresima edizione del Festival di Sanremo si tenne al Teatro Ariston dal 2 al 4 febbraio 1984. Fu questa la prima edzione del Festival in cui fu istituita la categoria "Nuove proposte".

Trasmesso in radio, TV e in Eurovisione, fu presentato da Pippo Baudo, affiancato da Edy Angelillo, Elisabetta Gardini, Iris Peynado e Tiziana Pini e dalle piccole Isabella Rocchetta e Viola Simoncioni.

A questa edizione doveva partecipare Loretta Goggi con "Un amore grande", ma diede farfait all'ultimo momento e fu sostituita da Pupo, che arrivò quarto. Nel 1992 il cantante dichiarò di aver comprato quel piazzamento, investendo 75.000.000 di lire in schedine Totip (il cui acquisto dava diritto a votare i concorrenti del Festival).

Grande successo nazionale ed internazionale ebbe la coppia Albano e Romina, vincitori della sezione Big con "Ci sarà", e per Eros Ramazzotti, vincitore delle Nuove Proposte con il brano "Terra promessa", che spopolò in Italia, Francia e Spagna.

Molto successo anche per Patty Pravo con "Per una bambola", che si aggiudicò il premio della critica, e per l'emergente Fiordaliso con "Non voglio mica la luna".

Al secondo posto della sezione Big "Serenata" di Toto Cotugno e al terzo Christian con il brano "Cara".

Questo festival fu segnato dalla protesta dei dipendenti dell'Italsider di Genova, segnati da numerosi licenziamenti. Una loro delegazione fu accolta sul palco dell'Ariston da Pippo Baudo.

Hai notato qualcosa che non va?
Che succede?
Loading...

Ricevuto! Grazie per la segnalazione.
Controlleremo il prima possibile.

Consenso sulla privacy

Caro utente ti rubo solo un minuto,

come ormai ben saprai Internet sta cambiando, si sta evolvendo. All'aumentare delle possibilità, aumentano le responsabilità.

In seguito all'approvazione del GDPR europeo, la gestione della privacy su Internet non è più la stessa.
Ed è giusto che sia così.
Come staff di FaDiesis siamo tenuti a dichiarare cosa facciamo dei tuoi cookie di navigazione.

Ebbene, noi li usiamo per i seguenti motivi:

Se vuoi sapere esattamente l'uso che Google farà dei tuoi dati puoi dare un'occhiata qui.

Ora, il monitoraggio della navigazione non trattiene nessun tuo dato personale (l'IP è appositamente registrato in forma anonima), quindi è proprio una forma anonima di statistica.
Per quanto riguarda l'area riservata, si tratta di una funzione indispensabile per il funzionamento del sito: evita la registrazione se non vuoi che usiamo i cookie per questo.
Per quanto rigarda invece gli annunci puoi scegliere di evitare gli annunci personalizzati. Ricorda: se disattivi la seguente opzione gli annunci vengono mostrati ugualmente, solo che saranno generici e non pertinenti ai tuoi interessi.

Vuoi ricevere annunci personalizzati?