Festival di Sanremo del 1980

La trentesima edizione del Festival di Sanremo si tenne al Teatro Ariston dal 7 al 9 febbraio 1980. Trasmesso su Rete1, in Eurovisione e in radio, fu presentato da Claudio Cecchetto, coadiuvato da Roberto Benigni ed Olimpia Carlisi.

Questa edizione passerà alla storia per lo scandaloso bacio, sul palco dell'Ariston, tra Benigni e la Carlisi, durato bel 45 secondi, e per l'epiteto "Wojtilaccio", con cui Benigni apostrofò Papa Giovanni Paolo II.

Tra i debuttanti spiccarono i Decibel, gruppo proveniente dalle file del punk milanese, il cui cantante, Enrico Ruggeri, segnerà profondamente la storia della canzone italiana, a partire dalla seconda metà degli anni '80.

La canzone vincitrice fu "Solo noi", cantata da Toto Cotugno, che per la prima e unica volta si aggiudicò la vittoria della kermesse. In seguito arriverà più volte tra le prime posizioni, senza più arrivare al primo posto, tanto da venire soprannominato "l'eterno secondo".

In quell'anno al secondo posto troviamo Enzo Malepasso con il brano "Ti voglio bene", e al terzo posto "Su di noi", interpretata da Pupo.

Buoni i riscontri di vendite per i primi tre classificati e per Bobby Solo.

Anche per questo Festival, la RAI decise di trasmettere le prime due puntate in radio e la finale anche in TV.

Totalmente assente l'orchestra: gli artisti si esibivano su basi preregistrate o, come nel caso dei Decibel, erano loro stessi a suonare.

Hai notato qualcosa che non va?
Che succede?
Loading...

Ricevuto! Grazie per la segnalazione.
Controlleremo il prima possibile.

Consenso sulla privacy

Caro utente ti rubo solo un minuto,

come ormai ben saprai Internet sta cambiando, si sta evolvendo. All'aumentare delle possibilità, aumentano le responsabilità.

In seguito all'approvazione del GDPR europeo, la gestione della privacy su Internet non è più la stessa.
Ed è giusto che sia così.
Come staff di FaDiesis siamo tenuti a dichiarare cosa facciamo dei tuoi cookie di navigazione.

Ebbene, noi li usiamo per i seguenti motivi:

Se vuoi sapere esattamente l'uso che Google farà dei tuoi dati puoi dare un'occhiata qui.

Ora, il monitoraggio della navigazione non trattiene nessun tuo dato personale (l'IP è appositamente registrato in forma anonima), quindi è proprio una forma anonima di statistica.
Per quanto riguarda l'area riservata, si tratta di una funzione indispensabile per il funzionamento del sito: evita la registrazione se non vuoi che usiamo i cookie per questo.
Per quanto rigarda invece gli annunci puoi scegliere di evitare gli annunci personalizzati. Ricorda: se disattivi la seguente opzione gli annunci vengono mostrati ugualmente, solo che saranno generici e non pertinenti ai tuoi interessi.

Vuoi ricevere annunci personalizzati?