Festival di Sanremo del 1976

La 26esima edizione del Festival si tenne nel Salone delle Feste del Casinò di Sanremo dal 19 al 21 febbraio del 1976 e fu trasmesso in radio, TV nazionale e in Eurovisione.

Fu l'ultima edizione che si svolse nel Casinò, poichè quest'ultimo doveva essere restaurato; dall'anno successivo si passò al teatro Ariston.

Presentà Giancarlo Guardabassi, reduce da enormi successi, soprattutto radiofonici. Il presentatore fu affiancato da due diverse vallette per ogni serata: Serena Albano e Maddalena Galliani, Stella Luna e Lorena Rosetta Nardulli, Tiziana Plini e Karla Strano Pavese. Come l'anno precedente, fu mandata in onda in TV solamente la serata finale.

La conduzione fu in stile moderno, tipico dei dj americani, ai quali guardabassi si ispirava: per la prima volta nella storia del festival, il conduttore non salì mai sul palco, ma rimase seduto ad un tavolo, ai piedi del palco stesso, in una postazione molto radiofonica, con due assistenti che non parlavano mai.

Alla direzione artistica tornò Vittorio Salvetti, che scelse Guardabassi alla conduzione dopo la rinuncia di Domenico Modugno, a soli 3 giorni dall'inizio della kermesse. Il dj preparò la conduzione in soli 2 giorni. Venne eliminata l'orchestra e anche le esibizioni dal vivo e furono chiamati ospiti di eccellenza come Julio Iglesias (che si esibì durante la messa in onda del TG), la rockstar Suzi Quatro, Mario del Monaco, Domenico Modugno, Esther Phillips, Adamo e la debuttante Romina Power che fu inserita in gara. Questa sarà l'ultima edizione del Festival trasmessa in bianco e nero.

Vinse Peppino di Capri con "Non lo faccio più", al secondo posto Wess e Dori Ghezzi con il brano "Come stai, con chi sei" e al terzo Sandro Giacobbe e Albatros con "Gli occhi di tua madre".

Hai notato qualcosa che non va?
Che succede?
Loading...

Ricevuto! Grazie per la segnalazione.
Controlleremo il prima possibile.

Consenso sulla privacy

Caro utente ti rubo solo un minuto,

come ormai ben saprai Internet sta cambiando, si sta evolvendo. All'aumentare delle possibilità, aumentano le responsabilità.

In seguito all'approvazione del GDPR europeo, la gestione della privacy su Internet non è più la stessa.
Ed è giusto che sia così.
Come staff di FaDiesis siamo tenuti a dichiarare cosa facciamo dei tuoi cookie di navigazione.

Ebbene, noi li usiamo per i seguenti motivi:

Se vuoi sapere esattamente l'uso che Google farà dei tuoi dati puoi dare un'occhiata qui.

Ora, il monitoraggio della navigazione non trattiene nessun tuo dato personale (l'IP è appositamente registrato in forma anonima), quindi è proprio una forma anonima di statistica.
Per quanto riguarda l'area riservata, si tratta di una funzione indispensabile per il funzionamento del sito: evita la registrazione se non vuoi che usiamo i cookie per questo.
Per quanto rigarda invece gli annunci puoi scegliere di evitare gli annunci personalizzati. Ricorda: se disattivi la seguente opzione gli annunci vengono mostrati ugualmente, solo che saranno generici e non pertinenti ai tuoi interessi.

Vuoi ricevere annunci personalizzati?