Festival di Sanremo del 1966

La sedicesima edizione del Festival si tenne nel Salone delle Feste del Casinò Municipale di Sanremo, dal 27 al 29 gennaio del 1966. Trasmesso in radio, Tv nazionale e in Eurovisione, fu presentato da Mike Bongiorno, affiancato da Paola Penni e Carla Maria Puccini. Proprio quest'ultima fu protagonista di uno strano episodio: durante la diretta della serata finale, svenne all'improvviso sul palco, ma Bongiorno, capendo che la Puccini aveva simulato lo svenimento per attirare l'attenzione, continuò la conduzione della kermesse come se niente fosse.

In finale arrivarono 14 canzoni su 26, e rientra in uso la classifica dal primo all'ultimo posto, per tutti i brani.

Vinsero Domenico Modugno e Gigliola Cinquetti, con "Dio, come ti amo", ma come è accaduto spesso nella storia del festival, ebbero più successo, anche all'estero, altre canzoni, tra cui l'esclusa "Il ragazzo della via Gluck", interpretata da Adriano Celentano e il Trio The Clan, e la seconda classificata "Nessuno mi può giudicare", cantata da Caterina Caselli e Gene Pitney.

Al terzo posto di piazzarono Wilma Goich e Les Surfs, con "In un fiore".

Partecipò a quest'edizione anche il famoso tenore Giuseppe di Stefano.

Di questo Festival, come pure per quello degli anni 1967/1973/1974/1975/1976, non vi è registrazione, a causa di un incendio che negli anni '80 devastò le Teche RAI, distruggendo gran parte del materiale degli anni '70. Qualche esibizione di quelle edizioni è recuperabile in alcuni filmati presi dalla tv tedesca.

Hai notato qualcosa che non va?
Che succede?
Loading...

Ricevuto! Grazie per la segnalazione.
Controlleremo il prima possibile.

Consenso sulla privacy

Caro utente ti rubo solo un minuto,

come ormai ben saprai Internet sta cambiando, si sta evolvendo. All'aumentare delle possibilità, aumentano le responsabilità.

In seguito all'approvazione del GDPR europeo, la gestione della privacy su Internet non è più la stessa.
Ed è giusto che sia così.
Come staff di FaDiesis siamo tenuti a dichiarare cosa facciamo dei tuoi cookie di navigazione.

Ebbene, noi li usiamo per i seguenti motivi:

Se vuoi sapere esattamente l'uso che Google farà dei tuoi dati puoi dare un'occhiata qui.

Ora, il monitoraggio della navigazione non trattiene nessun tuo dato personale (l'IP è appositamente registrato in forma anonima), quindi è proprio una forma anonima di statistica.
Per quanto riguarda l'area riservata, si tratta di una funzione indispensabile per il funzionamento del sito: evita la registrazione se non vuoi che usiamo i cookie per questo.
Per quanto rigarda invece gli annunci puoi scegliere di evitare gli annunci personalizzati. Ricorda: se disattivi la seguente opzione gli annunci vengono mostrati ugualmente, solo che saranno generici e non pertinenti ai tuoi interessi.

Vuoi ricevere annunci personalizzati?