Guardando il cielo

Arisa

FaDiesis
Arisa

Finalmente un po' di sano ottimismo sotto questi cieli scuri!

A quanto pare per scrivere canzoni non è necessario essere de depressi cronici sull'orlo del davanzale a cui basta una spintarella per farla finita, e Arisa ce lo dimostra con "Guardando il cielo".


La canzone ha fatto parte della schiera di canzoni del Festival di Sanremo del 2016 e il suo ottimismo non è stato compreso da chi doveva comprenderlo, ed il massimo che è riuscita a raggiungere è la 19° posizione della classifica dei singoli. Però un disco d'oro l'ha preso...almeno questo.


La canzone si compone di un arrangiamento spiccatamente allegro e spensierato ed insieme al testo inneggiano ad un futuro di speranza ed ottimismo, cosa che in Italia al momento, diciamoci la verità, davvero non guasta.

D
D D4 Intro:
D A
Se tu mi chiedi cosa faccio in questa vita amico mio
G
La sola cosa che so dirti è "Non lo so nemmeno io"
D
Viviamo tempi troppo austeri, siamo animali di città
D A
Eppure sai che ogni notte prima di dormire io
G
Che ho preso tutto da mia nonna faccio una preghiera a Dio
D D A Bm
Potrà sembrarti rituale però a me dà serenità
A G
Con la certezza che ci sia
D A Bm
Una realtà che va al di là di questa comprensione mia
E
Potrai chiamarla anche magia
G A
Per me adesso si chiama "universo".
D D7+ D6 D D7+ D6 D
Stringo i pugni e rido ancora che la vita è questa sola
G D
Se un giorno un'altra vita arriverà
G D A D
Mi sono già promessa di non viverla in città e quindi
D7+ D6 D D7+ D6 D
di ogni giorno prendo il buono tanto a cosa serve a un uomo
G D
svegliarsi e dire che oggi non andrà,
G D Bm5+ D
è troppo presuntuosa la previsione di una verità
A
Se tu mi chiedi cosa faccio in questa vita amico mio
G
La sola cosa che so dirti è non lo so nemmeno io
D D A Bm
Viviamo tempi troppo austeri in queste stupide città.
A G
Ma ho la certezza che ci sia
D A Bm
una realtà che va al di là di questa comprensione mia,
E
potrai chiamarla anche utopia,
G4 C
per me, adesso, è solo universo... (solo universo...)
E E7+ E6 E E7+ E6 E
Stringo i pugni e rido ancora che la vita è questa sola
A E
Se un giorno un'altra vita arriverà
A E B E
Mi sono già promessa di non viverla in città e quindi
E7+ E6 E E6 E7+ E
Di ogni giorno prendo il buono tanto a cosa serve a un uomo
A E
Svegliarsi e dire che oggi non andrà,
A E B A
è troppo presuntuosa la previsione di una verità
E A E
Di una verità, di una verità, di una verità.
#
b
#
b
#
b
#
b
#
b
M
m
sus
dim
aug
2
4
6
7
9
+
Applica
Hai notato qualcosa che non va?
Che succede?
Loading...

Ricevuto! Grazie per la segnalazione.
Controlleremo il prima possibile.

Consenso sulla privacy

Caro utente ti rubo solo un minuto,

come ormai ben saprai Internet sta cambiando, si sta evolvendo. All'aumentare delle possibilità, aumentano le responsabilità.

In seguito all'approvazione del GDPR europeo, la gestione della privacy su Internet non è più la stessa.
Ed è giusto che sia così.
Come staff di FaDiesis siamo tenuti a dichiarare cosa facciamo dei tuoi cookie di navigazione.

Ebbene, noi li usiamo per i seguenti motivi:

Se vuoi sapere esattamente l'uso che Google farà dei tuoi dati puoi dare un'occhiata qui.

Ora, il monitoraggio della navigazione non trattiene nessun tuo dato personale (l'IP è appositamente registrato in forma anonima), quindi è proprio una forma anonima di statistica.
Per quanto riguarda l'area riservata, si tratta di una funzione indispensabile per il funzionamento del sito: evita la registrazione se non vuoi che usiamo i cookie per questo.
Per quanto rigarda invece gli annunci puoi scegliere di evitare gli annunci personalizzati. Ricorda: se disattivi la seguente opzione gli annunci vengono mostrati ugualmente, solo che saranno generici e non pertinenti ai tuoi interessi.

Vuoi ricevere annunci personalizzati?